all'isola del cinema per incontro sul romanzo storico

all'isola del cinema per incontro sul romanzo storico
Simona Bertocchi all'isola del cinema Roma

Informazioni personali

La mia foto
Simona Bertocchi è nata a Torino, toscana di adozione, vive attualmente a Montignoso, provincia di Massa Carrara. Lavora nel settore del turismo, ma l’altro mestiere è scrivere, attività che avverte quasi come un bisogno primario. Al momento ha 6 libri editi, alcuni dei quali giunti alla seconda edizione. Tanti i media che si sono occupati della promozione e recensione delle sue pubblicazione dalle testate giornalistiche, alle radio, alle televisioni nazionali e locali. Si occupa anche di volontariato essendo segretaria di uno sportello d'ascolto anti violenza. E’ appassionata di viaggi, di letteratura e di tango (che balla da qualche anno) Organizza e conduce salotti culturali e letterari in Toscana in collaborazione con importanti associazioni culturali, case editrici e librerie. SITO INTERNET: http://www.simonabertocchi.it

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

sabato 29 marzo 2014

NUNCA MAS

"Volevano cancellarci ma non ci sono riusciti. " dice Vera all'incontro a lei dedicato dalla mia città per onorarla della medaglia d'oro alla memoria. Una donna coraggio esempio di valori , giustizia e lealtà. La "battaglia" per vendicare i 30 mila desaparecios non è mai stata violenta, contro quel genocidio fisico e ideologico le madri di Plaza de Mayo hanno risposto portando al mondo la loro denuncia, cercando condivisione, presentandosi a ogni tribunale, afforntando Stati e Governi e tramandando ai giovani la loro verità.
Sapete bene quanto mi sta a cuore questo periodo della nostra storia, ne ho scritto anche un libro, ho fatto tutto il possibile per farlo uscire in seconda edizione proprio il 24 marzo (data dello scoppio del golpe militare 38 anni fa) e in quel libro ho tentato di divulgare, denunciare pur legando tutto con i romanzo. Avere conosciuto Vera, aver parlato con lei in rappresentanza di tutte le donne di Plaza de Mayo è stat una gioia che descrivervi non saprei . Ho detto a Vera "cosa ti dico ? basta il mio silenzio !" e lei ha rispoto " No, mai! Il silenzio mai, il silenzio uccide, chiude, la voce è vita."